Chaos;Head – Compendio della prima SciADV

ChäoS;HEAd è una Visual Novel prodotta dalla 5pb. e da Nitroplus nel 2008 nonché primo capitolo del mondo delle SciADV (Science Adventures).

La storia ruota attorno a Takumi Nishijou, un diciassettenne otaku che passa gran parte del proprio tempo recluso nella propria camera-container situata sul tetto di un vecchio condominio del quartiere di Shibuya, Tokyo. Takumi, si ritrova, suo malgrado, coinvolto in una serie di tanto brutali quanto misteriosi omicidi noti sotto il nome di New Generation Madness (Follia della Nuova Generazione) dietro i quali si nasconde qualcosa di molto più grande di quanto il mondo si potrebbe aspettare.

C6e_5gvUwAElnIo

Gigalomania e Real Booting

Uno dei punti focali della trama è l’esistenza al mondo dei Gigalomaniaci, ovvero di persone dotate del potere di proiettare nella mente altrui le proprie fantasie.

Un’altra faccia di questo potere è il real booting, ovvero la possibilità di convincere la mente altrui che tali fantasie siano reali: i Gigalomaniaci sono capaci di dare sostanza fisica a quelle che sono vere e proprie allucinazioni. Normalmente tale processo sarebbe irrealizzabile, dal momento che non è possibile rendere tangibile qualcosa che, di fatto, non esiste, tuttavia proiettando particelle o onde elettriche nei cosiddetti punti ciechi del cervello umano, tale fantasia diventa una vera e propria allucinazione di massa. Questa percezione condivisa dimostra la reale esistenza dell’oggetto o del fenomeno pensato e lo rende quindi effettivamente “reale”.

Un Gigalomaniaco è capace di generare particelle (e, in egual numero, antiparticelle) accedendo al Mare di Dirac – un modello teorico del vuoto composto unicamente da particelle negative – tramite un oggetto chiamato Di-Sword. Tramite produzione di una coppia di particelle e antiparticelle l’oggetto può essere quindi proiettato nella realtà.

d908edf4f266
Visual Rebuilding in Chaos;Head.

Visual Rebuilding e NOAH System

Grazie agli studi del laboratorio di Neurofisiologia della Victor Chondria University in America è stato inventato il sistema del cosiddetto Visual Rebuilding, il quale consiste nel trasformare un’immagine o un suono in onde elettriche e immetterle nel cervello di un eventuale paziente tramite apposite apparecchiature. Tali onde elettriche, essendo percepite come impulsi nervosi, forzano il cervello a recepire lo stimolo visivo o uditivo, rendendo quindi possibile vedere o sentire anche a coloro che hanno perso una o entrambe le facoltà.

Tale sistema è estremamente simile al meccanismo con cui le allucinazioni vengono rese reali dal potere dei Gigalomaniaci e viene sfruttato da uno dei membri del Comitato dei 300 per mettere a punto il NOAH System, una macchina perpetua capace di emulare le capacità di un gigalomaniaco. Lo scopo a cui punta il Comitato (un’organizzazione segreta composta da leader e persone influenti di tutto il mondo) è quello di portare a termine il cosiddetto progetto di addomesticamento dell’umanità: ovvero ridurre drasticamente la popolazione mondiale e soggiogare la rimanente parte al proprio volere. Il NOAH, essendo sostanzialmente in grado di produrre allucinazioni di massa, è uno strumento che può essere efficientemente utilizzato per effettuare un vero e proprio lavaggio del cervello e raggiungere con estrema facilità il fine ultimo dell’organizzazione.

N6r4B
Visual Rebuilding in Steins;Gate.

1 commento

  1. Mi avete incuriosito, il concetto di fondo è veramente interessante, ma penso che il contesto in cui è inserito mi distrarrebbe un po’… :F
    Comunque ora penso che lo giocherei volentieri dopo il vostro “compendio” però ancora dovrei finire la VN di Steins;Gate quindi aspetterò..!! ;D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *