Round Table #04: Steins;Gate 0 Ep. 04 – Solitude of the Mournful Flow: A Stray Sheep

È passata un’altra settimana e rieccoci qui, attorno a questa tavola rotonda, pronti a discutere del quarto episodio di Steins;Gate 0. Per chi non lo avesse ancora fatto, ricordiamo che è possibile visionarlo su VVVVID in modo totalmente legale e gratuito. L’articolo di oggi è stato scritto a quattro mani dagli admin Darkri e Feelstina che hanno analizzato per voi questa puntata assieme.

Quanto segue contiene alcuni spoiler dell’episodio in questione, pertanto la lettura è raccomandata esclusivamente a coloro che lo hanno già visionato o letto la visual novel di Steins;Gate 0. Inoltre, invitiamo coloro che lo hanno fatto a non anticipare in alcun modo avvenimenti ancora non rivelati nella versione animata.

Trama
“Reading Steiner o PTSD?” Questa è probabilmente la domanda che la maggior parte di noi si è posta alla fine dell’episodio precedente, quando ad una veloce sequenza di immagini era seguito il lancinante urlo di Okabe. Il dubbio viene fugato ancor prima della sigla di apertura, dove possiamo vedere quelle che sembrano essere scene di guerra che hanno luogo in un futuro non molto lontano. Okabe viene scortato da dei militari presso la caserma di Nerima, dove ad attenderlo c’è quella che sembra essere un’importante figura dell’esercito la cui identità viene nascosta da un gioco di ombre. Allo stesso modo, con un gioco di luce, ci viene impedito di capire da chi arriva la chiamata che determina un’ulteriore cambio di linea di universo…
Se nella puntata precedente l’unico avvenimento degno di nota era la sopraccitata scena finale, in questi pochi secondi iniziali invece si verifica l’esatto opposto. Una scelta voluta per spiazzare lo spettatore?
La scena si sposta nuovamente sul tetto dell’edificio che ospita il Laboratorio e, nonostante l’apprensione di Okabe, tutto sembra essere tornato alla normalità. La serata procede normalmente e lo scambio di regali ha luogo. Da lì a poco seguirà un dialogo fra Suzuha e Daru, in cui viene svelato che la ragazza non ha sempre viaggiato nel tempo da sola, ma era accompagnata dalla figlia adottiva di Mayuri, Kagari Shiina. La bambina, che era stata affidata a Suzuha per evitarne la cattura da parte delle forze della Pubblica Sicurezza (che stava braccando i nostri proprio a causa della macchina del tempo) ha fatto perdere le sue tracce nel 1998, dopo essersi ribellata alla sua custode. Anche in questo caso non ci è dato di sapere di preciso il motivo di questa azione, se non che Kagari stia seguendo gli ordini di una voce che sembra provenire dal cielo…
Scopriamo che Suzuha è stata nel passato diverse volte nel tentativo di ritrovare la bambina, finendo poi col rinunciare. A seguito di ulteriori ricerche che sembrano dimostrare che Kagari sia ancora viva, Okabe decide di avvalersi delle capacità di Amadeus per non lasciare nulla di intentato; nel frattempo però un’ospite dall’aspetto familiare arriva presso il tempio Yanabayashi. L’episodio si conclude con l’entrata in scena di Moeka (qui ancora una volta vedremo quanto Okabe sia rimasto segnato dagli avvenimenti passati), l’esperto che secondo Daru avrebbe potuto aiutarli a ritrovare la ragazza scomparsa.

Confronto e impressioni
Se la seconda parte della puntata rimane piuttosto fedele alla visual novel, è difficile non rimanere quanto meno spaesati dall’insieme di avvenimenti che apre la puntata. Tutto ciò che ci viene lasciato intendere è che, in qualche modo, la linea di universo sembra essere cambiata anche se gli eventi della festa di Natale proseguono come se nulla fosse accaduto. Nel gioco l’inizio del capitolo è segnato da una brevissima visione di un mondo in rovina che porta Okabe a domandarsi più di una volta se si è trattato di un’allucinazione o dell’attivazione del Reading Steiner. Nella trasposizione animata, invece, Okabe sembra avere in sogno la visione di un mondo già in guerra che invece è tratta da un’altra diramazione della trama tutto sommato indipendente da quello che l’anime sta cominciando ad analizzare, cosa che ha contribuito a creare non poca sorpresa anche in coloro che hanno avuto occasione di leggere la visual novel. Un dettaglio che poteva essere sottolineato maggiormente, durante la “fuga” di Okabe verso la base Nerima e che viene oscurato dai toni bui della scena, è il fatto che tale fuga si svolga su un terreno fatto da sangue, liquami e resti umani e che sia questo dettaglio il principale fautore dell’espressione terrorizzata che Okabe ci mostra. Inoltre c’è da notare che a differenza dell’opera originale, in questo adattamento animato, è in vestito elegante quando in realtà avrebbe indosso una mimetica, abbigliamento più adeguato data la situazione. Che si tratti di foreshadowing di qualcosa di grosso? Che ulteriori approfondimenti ci attendano nelle prossime puntate? Noi speriamo che sia così, d’altronde Steins;Gate è sempre stato caratterizzato da questo suo lasciare una certa confusione nello spettatore per poi dare le dovute spiegazioni al momento opportuno con scene di grande impatto. Se non avessimo letto la visual novel, saremmo rimasti un po’ spiazzati dalla velocità con cui si susseguono gli eventi nei primissimi secondi di visione ed avremmo pensato: Ci viene dato un antipasto di quanto vedremo prossimamente? Sinceramente queste brevi scene non hanno fatto altro che spiazzarmi, riempendomi la testa di domande: la guerra comincia in anticipo? Okabe si schiererà con l’esercito? La figura di Kagari è al centro di questo episodio, ci vengono forniti diversi dettagli sul suo passato e ci viene introdotta questa “voce” che secondo la ragazzina le direbbe cosa fare. Chi lo ha riportato nella linea di universo corrente? Da quanto visto negli ultimi minuti molto presto la incontreremo, ma come mai farsi rivedere solo ora? Cosa le è successo in questi anni? Infine, di nuovo Moeka… Che ruolo avrà in questa linea di universo in cui il suo legame con i Rounder è incerto? Per Okabe in realtà è ancora tutto vivido e presente, ancora una volta infatti l’episodio si conclude rimarcandoci quanto egli soffra per le esperienze passate… Speriamo che con il prossimo episodio parte di questi interrogativi possa trovare risposta. Un interessante dettaglio che è stato fatto notare su Reddit – e che quindi, almeno per il momento, va preso molto con le pinze – è il fatto che Amadeus Kurisu non sia sempre rappresentata in CGI durante le sue conversazioni con Okabe, tendendo spesso a far sembrare l’IA identica alla sua controparte originale. Un’interpretazione valida – supportata anche dai pensieri di Okabe nella visual novel e da ciò che è accaduto nelle battute finali della scorsa puntata – potrebbe essere che Okabe stia trovando sempre più difficoltà nel considerare Amadeus Kurisu una semplice Intelligenza Artificiale, complice il fatto che il suo carattere e i suoi atteggiamenti siano identici a quelli della ragazza da lui amata. Un ulteriore dettaglio che per il momento sembra supportare questa tesi è dato dal fatto che Amadeus Kurisu appaia sempre in CGI durante le sue conversazioni con Maho, senza contare come ogni volta le inquadrature rendano palese il fatto che si tratti di un programma che agisce dietro lo schermo di un PC o di uno smartphone. Ancora una volta un occhio di riguardo va dato alle OST, dal momento che l’inizio di questa puntata introduce nella colonna sonora due pezzi che sono sicuramente familiari a coloro che hanno avuto occasione di giocare l’originale. Assieme a “Reading Steiner”, un pezzo dai toni quasi angoscianti che accompagna l’attivazione dell’omonimo fenomeno, riusciamo a sentire le primissime note di “Tactics in Confusion”, che invece rende perfettamente lo stato di panico e confusione in cui versa Okabe al momento della sua misteriosa conversazione con l’ignoto ufficiale dell’esercito.

E voi cosa ne pensate di questo episodio? Vi ha lasciato perplessi, spaesati, emozionati o quali altre sensazioni vi ha dato? Fatecelo sapere nei commenti!
Che la quarta Riunione della Tavola Rotonda abbia inizio!

1 commento

  1. Il cambio della linea temporale mi lascia ancora più perplesso sulle reazioni di Maho nel precedente episodio. Era veramente necessario solo per aggiungere la voce di Maho come voce del buon senso di Okabe?

    Dato che siamo più o meno sicuri di quale finale seguiranno, non do troppo credito alla teoria che Okabe stia iniziando a vedere Amadeus come Kurisu. Prendendo uno dei altri finale, è più probabile che Amadeus… non posso spoilerare : P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *